Menù accesso rapido ai contenuti della pagina

Monte Argatone

Il più classico degli itinerari intorno a Villalago, è quello che conduce al Monte Argatone (2419 mt., a circa 4 ore dal paese). Appena arrivati in cima è possibile godere di un eccezionale panorama sia del paese che della marsica e del Parco Nazionale d’Abruzzo.Altri itinerari, per citarne alcuni, sono quelli di Castro e Castrovalva (con una percorrenza di c.ca 2,30 ore), per Dragonara, Bocca della Campora e S. Maria (c.ca 2 ore di cammino).

Inoltrandosi verso la montagna incontriamo dapprima boschi di querce che costituiscono la specie dominante a bassa quota, poi via via i boschi di faggio. Nelle numerose radure troviamo diverse specie floristiche tra cui la Genziana, alcune specie di orchidee, l’Ofride di Bertoloni, il Giglio Rosso e tanto altro ancora. Mentre tra i boschi e le piane della montagna, esperti di funghi si cimentano nella raccolta delle Agarici, Hebeloma, Clavarie, Candarelli, Russule e Boleti.

Tra la fauna l’Orso Marsicano, che rappresenta sicuramente la figura più rappresentativa e simpatica di questa area d’Abruzzo, fa le sue puntuali apparizioni anche in paese a Villalago, cogliendo di sorpresa bambini e adulti. L’ululato del Lupo è ricorrente nelle serate di paese, ma raramente si avvicina al centro abitato. Il camoscio e il cervo sono numerosi in queste montagne.

La presenza di rapaci come il Falco Pellegrino e l’Aquila Reale è abbastanza comune. Altri simpatici incontri con l’avifauna locale si possono avere con il Merlo Acquaiolo e la Ballerina Gialla.