Menù accesso rapido ai contenuti della pagina

Titolo VII. Ordinamento degli uffici.

Articoli:

Articolo 47 - Servizi pubblici locali

  • 1. Il Comune, nell'ambito delle sue competenze, provvede alla gestione dei servizi pubblici che abbiano per oggetto produzioni di beni ed attività, a realizzare fini sociali e a promuovere lo sviluppo economico e civile della comunità locale.
  • 2. I servizi riservati in via esclusiva al Comune sono stabiliti dalla legge.
  • 3. Il Comune gestisce i servizi pubblici nelle seguenti forme:
    • a. in economia quando, per le modeste dimensioni o per le caratteristiche del servizio, non sia opportuno costituire un'istituzione o un'azienda;
    • b. in concessione a terzi quando sussistano ragioni tecniche, economiche e di opportunità sociale;
    • c. a mezzo di azienda speciale, anche per la gestione di più servizi di rilevanza economica ed imprenditoriale;
    • d. a mezzo di istituzione per l'esercizio di servizi sociali senza rilevanza imprenditoriale;
    • a mezzo di società per azioni a prevalente capitale pubblico locale, qualora si renda opportuna, in relazione alla natura del servizio pubblico da erogare, la partecipazione di altri soggetti pubblici o privati.

Articolo 48 - Aziende speciali, Istituzioni, Società per azioni.

  • 1. L'azienda speciale è ente strumentale del Comune dotato di personalità giuridica, di autonomia imprenditoriale e di proprio statuto, approvato dal Consiglio Comunale.
  • 2. L'istituzione è organismo strumentale del Comune per l'esercizio di servizi sociali, dotato di autonomia gestionale. Organi dell'azienda e dell'istituzione sono il Consiglio di amministrazione, il presidente ed il direttore, al quale compete la responsabilità gestionale.
  • 3. Le proposte di nomina degli amministratori sono corredate da un curriculum , dal quale risultano la specifica esperienza e professionalità del candidato e dall'accettazione sottoscritta della candidatura.
  • 4. L'azienda e l'istituzione informano la loro attività a criteri di efficacia, efficienza ed economicità ed hanno l'obbligo del pareggio di bilancio da perseguire attraverso l'equilibrio dei costi e dei ricavi, compresi i trasferimenti.
  • 5. Nell'ambito della legge, l'ordinamento e il funzionamento delle aziende speciali sono disciplinati dal proprio statuto e dai regolamenti; quelli delle istituzioni sono disciplinati dallo statuto e dai regolamenti del Comune.
  • 6. Il Comune conferisce il capitale di dotazione, determina le finalità e gli indirizzi, approva gli atti fondamentali, esercita la vigilanza, verifica i risultati della gestione, provvede alla copertura degli eventuali costi sociali.
  • 7. Il revisore dei conti del Comune esercita le sue funzioni anche nei confronti delle istituzioni. Lo statuto dell'azienda speciale prevede un apposito organo di revisione, nonché forme autonome di verifica della gestione e forme di controllo degli utenti sullo svolgimento dei servizi.
  • 8. Qualora ne ravvisi la convenienza il Comune può entrare a far parte di società di capitali, anche a prevalente capitale privato, che abbiano oggetto sociale diverso dallo svolgimento di servizi pubblici locali, purché tali società operino anche solo parzialmente nell'ambito del territorio comunale.